27 luglio, 2006

Il grande esodo - Parte Prima -

Le sentenze della Corte Federale sono state pronunciate, ora riprenderà il grande esodo dei campioni del mondo. Esodo inaugurato da capitan Fabio Cannavaro, finito al Real Madrid, e da Gianluca Zambrotta, finito al Barcellona alla corte di Franklin Rijkaard. Quest'ultimo conteso fino all'ultimo dal Milan. Ma si sa, i rapporti tra i bianconeri (a proposito, ben arrivati in Serie B) e i rossoneri non sono più felici (vedi Abbiati al Torino). Ora per gli altri cosa succederà? Vediamo.

Buffon - Il portierone azzurro si è promesso al Milan ma nei giorni scorsi ha giurato di seguire la Juventus nella serie cadetta. Un'offerta da 25 milioni potrebbe sbloccare la trattativa. Per meno non si muoverà da Torino, per la felicità di Didier Deschamps.

Peruzzi - Il nostro cinghialone rimarrà alla Lazio. Da poco ha, infatti, rinnovato con i biancocelesti fino al 2008.

Amelia - Se Buffon parte andrà alla Juventus, in caso contrario dovrebbe rimanere al Livorno. Milan permettendo.

In difesa non cambieranno maglia il neo campione d'Italia Materazzi, Barzagli (anche se interessa a diverse società), Nesta e Zaccardo.

Oddo - Il laterale destro alla fine sarà rossonero. L'offerta del Milan è di 2.5 milioni ma le richieste della Lazio sono di 5 milioni. L'accordo sarà raggiunto sui 3,5-4 milioni.

Grosso - La più bella sorpresa di Germania 2006 aveva già firmato per l'Inter prima dell'inizio del mondiale. Un grande colpo per i campioni d'Italia. Lui è una certezza.

4 Comments:

At 19:10, Blogger costandre said...

scusa salvo se nn faccio commenti su questo tuo pezzo ma scrivo x richiedere un vostro intervento dedicato alle sentenze ovviamente...è il caso del momento e vorrei conoscere una vostra analisi...personalmente mi sta un pò girando il culo xmolti juventini ke hanno pure il coraggio di lamentarsi e di dire ke sn stati solo loro a pagare. Il fatto è ke la juve nn è stata manddata in serie c e quindi la pena del milan ha tenuto conto anche dello sconto fatto alla "signora del calcio". Quindi, tanto x capirci...se la juve fosse stata mandata in serie c allora solo in quel caso sarebbe stato giusto escluidere il milan dalle coppe penalizzandolo fortemente,ma gli sconti li hanno avuti tutti quindi nn deve lamentarsi nessuno a mio parere.scusate la divagazione...

 
At 10:53, Blogger salvo said...

No sono d'accordo con te. Ho solotanto alcuni dubbi per dei paradossi che sono nati dopo la sentenza di secondo grado. Ad esempio hanno inibito Galliani e Meani e dato la Champions al Milan. Ma questo è il minimo. Cosa ben peggiore èl'assoluzione degli arbitri coinvolti. Allora perchè condannare la Lazio che era legata, per alcuni illeciti attribuitegli, a questi arbitri. Poi si parla si sistema Moggi che governava il mondo arbitrale ma le casacche nere, come appenda detto, sono state assolte. Ultimissimo scandalo è Carraro. Assolto da giudici che lui stesso aveva messo lì. Il sign. Rossi, tanti rompiballe, perchè non li ha cambiati. Non è forse lui il commissario della FIGC?
Rimango d'accordo con te. Il Milan era la quarta delle quattro nella scala di questo calciopoli. Quindi se la Lazio, che era la terza, ha avuto -11 e la non partecipazione all'Uefa, noi cosa potevamo avere se non -8 e almeno i preliminari di Champions? Decisione Uefa permettendo. Per quanto riguarda l'assegnazione dello scudetto da tifoso milanista io, se fosse andato ai rossoneri, non lo avrei preso, anzi... me ne sarei vergognato. Come amante del calcio penso si sia creato, nell'assegnazione a tavolino di un titolo così importante, un pesante precedente. Allora assegniamo al Bologna lo scudetto del 1927 revocato al Torino, al Milan i due scudetti della guerra e stessa cosa al La Spezia. Poi quello revocato alla Juventus? no, penso non si possa assegnare in uno sport a squadre (in uno sport individuale, come il ciclismo o altri, la logica dell'assegnazione vale)un titolo così prestigioso. Concordo con Moggi solo su una cosa. Siamo sicuri che anche senza "rubare" i bianconeri non avrebbero vinto? il 9 luglio a BErlino c'erano otto juventini e tanti ex. E poi ammettiamolo, la JUventus in qyesti anni faceva veramente paura.. Moggi&Giraudo a partr.

 
At 16:40, Blogger Teo said...

Sono tante le cose che suscitano perplessità. Come ha detto Salvo, la clemenza verso gli arbitri e dirigenti. Poi le penalizzazioni. In un quadro d'insieme le trovo anche giuste, ma riconoscere l'illecito alla Fiornetina e mantenerla in A significa andare contro le regole vigenti. Sancendo, tra l'altro, un precedente. Il Milan è stato francemente fortunato. Non hanno mai indagato su Galliani, Carraro e i diritti tv. Gli hanno ridato la Champions, rifilandogli una pena ridicola. A quel punto avrebbero anche potuto graziarlo. Per quanto riguarda gli scudetti sono parzialmente d'accordo con Salvo. E' squallido esultare per una vittoria assegnata a tavolino, anche se da certi punti di vista è giusto che venga premiato il più onesto, soprattutto se merita. Come nel caso di Milan-Marsiglia in coppa dei campioni.
L'Inter però è arrivata terza con distacchi siderali dalle prime due e mi sembra quantomeno azzardato riconoscerle il titolo.
Poi, il campionato 2004/05, da milanista, lo sento mio. Quello sì che ce lo rubarono. E pochi lo rimarcano. L'arbitro Pieri che oggi viene solo sfiorato dalle indagini di Borrelli è stato scandaloso. Andate a vedere le partite e capirete.
Ancora una volta ci si è bendati gli occhi. Complimenti a Siena e Messina, due società sane e pulite. Brava alla Roma che s'è schierata col palazzo dopo aver regalato Rolex e fatto passaporti falsi. Complimenti all'Inter che parla con gli arbitri, ma nessuno si indigna o se ne preoccupa. Un buffetto sulla guancia anche a Facchetti e alle sue fidejussione false e a Tronchetti Provera che l'anno scorso con La7 qualche diritto tv se l'è comprato e l'anno prossimo andrà al rilancio con Telecom. Nessuno però parla di conflitto di interessi come per Galliani. Ah, dimenticavo, la mossa di proporre Moratti come Presidente di Lega è stata una mossa geniale. Dopo aver rotto i coglioni per anni (e anche giustament) mi sembra corretto ridarlo in mano a un presidente di club...

 
At 11:34, Blogger salvo said...

Teo ha fatto un analisi alquanto perfetta della situazione. Tra l'altro al sign. Tronchetti con la sua la 7 non ci avevo proprio pensato...

 

Posta un commento

<< Home